Uncategorized, Viaggi in Europa

Normandia con il passeggino – itinerario di 4 giorni

Da tempo desideravamo vedere Mont Saint-Michel e, data la vicinanza della Francia al Belgio, abbiamo deciso di partire per quattro giorni on the road in Normandia, approfittando dei due giorni festivi per l’Ascensione.

Abbiamo scoperto una regione molto bella, fatta di contrasti meteorologici (si può passare da una stagione all’altra nell’arco di 24 ore) e città e paesi ricchi di storia sia medievale che moderna.

Il viaggio in macchina non è stato troppo faticoso: lo spostamento più lungo (Bruxelles-Rouen) è durato circa 3 ore e mezzo (diventate 4 per il pit-stop cambio pannolino in autostrada). Tutte le altre tappe del nostro itinerario non hanno richiesto più di un paio di ore di guida. In tutto abbiamo percorso 1302km considerando la partenza e il ritorno a Bruxelles.

Ci siamo spostati a Rouen la sera precedente all’inizio del nostro tour, partendo subito dopo lavoro, in modo da poter visitare la città già dalla mattina.

Giorno 0: Bruxelles – Rouen

Serata interamente di spostamento in auto. Rouen di sera è carina e molto tranquilla (forse pure troppo). Abbiamo soggiornato in un grazioso hotel con vista sull’edificio del parlamento in Normandia.

 

Giorno 1: Rouen – D-day beaches

Rouen è il capoluogo dell’Alta Normandia ed è conosciuta per essere la città dove Giovanna D’Arco fu giudicata eretica e poi arsa sul rogo nella piazza del Mercato Vecchio.

Il centro storico, caratterizzato dallo stile gotico e dalle case a graticcio, è facilmente visitabile a piedi in un paio d’ore. Da non perdere il Gros Horologe (un bell’orologio astronomico medievale integrato in una costruzione ad arco che attraversa l’omonima via), la cattedrale goti di Notre Dame (ogni città francofona che si rispetti ha la sua Notre Dame!) e il Pont Gustave Flaubert (per una passeggiata sulla Senna).

Unica nota dolente, a causa della festività, era quasi tutto chiuso e deserto. Abbiamo faticato a trovare anche solo un bar per la colazione.

 

In tarda mattinata, ci siamo spostati verso le D-day beaches dove ne abbiamo approfittato per pranzare vista mare. Le spiagge sono molto ampie e di sabbia, ideali per passeggiare un po’ e giocare con la nostra piccola. Ci siamo fermati a Trouville, Sword beach, Juno beach e Omaha beach. Tutti i centri abitati mostrano uno stile molto americano: graziosi villini su due piani con giardino indipendente. Diversi monumenti commemorativi dello sbarco in Normandia e bandiere Americane e Canadesi sono presenti nei diversi luoghi dello sbarco.  Abbiamo avuto la fortuna di poter apprezzare questi luoghi con il sole quindi ci siamo un po’ attardati sulla spiaggia e purtroppo non siamo riusciti a visitare il cimitero americano di Omaha (alle 18:00 era già chiuso) e Utah beach.

Dopo aver cenato sulla spiaggia (ebbene si nel Nord Europa almeno una cosa ce l’abbiamo: in estate fa notte tardi!), ci siamo spostati verso il B&B che avevamo prenotato per la notte.

Giorno 2: Mont Saint-Michel – Avranches

Dopo un’abbondante colazione con croissant e marmellate fatte in casa, partiamo per Mont Saint-Michel. La particolarità di Mont Saint-Michel è quella di innalzarsi su un isolotto roccioso esposto a maree talmente forti da influenzarne il collegamento con la terraferma. Il clou della visita è sicuramente la visita dell’abbazia medievale (10€ l’ingresso + 3€ l’audioguida, i bambini piccoli non pagano), raggiunta con fatica dopo un affollato percorso tra negozietti di souvenir e ristorantini con vista sulla baia. Dall’alto è inoltre possibile ammirare la baia da diverse angolazioni. Davvero imperdibile!

Per raggiungere Mont Saint-Michel con la macchina consigliamo di impostare sul navigatore Mont Saint-Michel Parking in modo da raggiungere il parcheggio da dove partono le navette (gratuite) e le carrozze con i cavalli (a pagamento). Per il parcheggio abbiamo pagato intorno agli 11€ metà giornata.

Consiglio pratico: abbiamo un po’ faticato a trovare un benzinaio nelle vicinanze di Mont Saint-Michel…cercate di non arrivarci proprio a secco!

Sulla navetta è possibile portare il passeggino ma consigliamo ugualmente di portare il marsupio, molto più comodo una volta entrati nell’abbazia per i numerosi scalini. Noi ovviamente ci siamo trascinati per l’intera visita il passeggino del trio e, alla fine, ci tremavano le gambe dallo sforzo.

Nel tardo pomeriggio ci siamo spostati a Avranches, un paesino vicino dove poi abbiamo pernottato. A parte la visita alla cattedrale (anche qui abbiamo un’altra “Notre Dame”!) consiglio di visitare les Jardins des Plante, un orto botanico molto curaro e con vari fiori esotici, da cui si può godere la vista su Mont Saint-Michel.

Giorno 3: Honfleur

Il giorno successivo ci siamo spostati su Honfleur e qui per la prima volta abbiamo beccato la pioggia. Per ripararci un po’ dall’acqua, abbiamo trascorso un paio di ore al Naturospace (biglietto adulti 8,90€ e ingresso gratuito per i bimbi piccoli), un bel giardino tropicale al coperto abitato da diverse specie di piante, farfalle e uccelli. La nostra bimba si è divertita molto a osservare i diversi colori e le farfalle in movimento.

Finito di piovere ci siamo spostati in centro dove abbiamo passeggiato per le vie e i negozietti.

Giorno 4: Honfleur – Amiens – Bruxelles

L’ultimo giorno è partito con un’ottima colazione a base di crêpes sul porto di Honfleur.

Per completare la visita del paesino abbiamo fatto l’ultimo giro in centro, visto le ultime chiese (anche qui c’è un’altra Notre Dame!) e siamo andati ai Jardins du Tripot, che sicuramente consigliamo per una passeggiata lontano dalla folla.

Sulla via del ritorno abbiamo attraversato il Pont de Normandie, imponente struttura in acciaio che attraversa la Senna, per raggiungere Amiens.

A Amiens ci siamo fermati poco, il tempo di pranzare e girare rapidamente il centro. La cittadina non ci ha colpito particolarmente, forse perché era abbastanza deserta, essendo una domenica nuvolosa.

Tempo tre ore e siamo di nuovo alla guida…verso casa stavolta!

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...